Durante le festività di Natale 2010 Enrico Calanchini, Cristina Rossi e Mario Mantovani, unendo l’utile al dilettevole, si sono recati a Rio de Janeiro per verificare sul campo il buon funzionamento del Projeto Saude. Per alcuni era la prima volta, per Enrico no, ma la forza delle emozioni che il luogo e le persone che lo abitano suscitano nel visitatore esterno non cambia con la frequenza delle visite.

La favela della Rocinha è costituita da un dedalo di viuzze, alcune in cui passano solo le moto ed altre, più in alto, poco più larghe delle spalle di un uomo. Le abitazioni (il nostro concetto di casa poco si addice al luogo) spesso sono costituite da singole stanze con i materassi sul pavimento, un fornello nell’angolo e una tenda per porta. Grossi catini sui tetti raccolgono l’acqua piovana e grovigli enormi di cavi elettrici abusivi, che i locali chiamano “gatti”,  sono ben visibili a terra o sopra le teste di chi passa.

Accrocchio di fili elettrici alla Rocinha

È qui che operano Creche Viva, con i suoi 4 asili, e Associazione Margherita con Projeto Saude, che oggi eroga un servizio sanitario/psicologico ai circa 400 bambini. L’incontro con Maria Christina Nioac de Salles, presidente di Creche Viva, e altre operatrici della ONG ha confermato le ottime notizie che arrivano in Italia periodicamente attraverso i loro report.

La mission dell’associazione è essenzialmente progettuale: è questo l’ambito nel quale il contributo volontario dei soci può dare i maggiori risultati, mentre la realizzazione dei servizi, in particolare nei paesi esteri, richiede di costituire unità locali direttamente gestite. Dopo alcuni anni di lavoro la fase progettuale si è positivamente conclusa: Projeto Saude e Banca de Estudio sono ora due servizi efficaci e consolidati, gestiti da personale locale di Creche Viva. Si pone quindi la necessità d’individuare la possibile evoluzione dei progetti, o lo sviluppo di nuovi, partendo dall’ottimo rapporto di collaborazione con Creche Viva.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...